Inchiesta sugli stipendi svizzeri. Quanto si guadagna?

eurofranco

Un’indagine dell’ufficio federale di statistica e LaNotizia fa i conti nelle tasche degli svizzeri. Metà della popolazione guadagna più di 5’832 franchi al mese.

BERNA – Quanto guadagna un cittadino svizzero? Lo rivela un’indagine del Ufficio federale di statistica presentata ieri a Berna e riguardante il biennio 2007/2008. Il 50% degli svizzeri percepisce mensilmente più di 5’823 franchi (pari a 3’850 euro; al netto delle imposte circa 4’500 franchi / 3’000 euro), mentre il restante 50% riceve uno stipendio inferirore.

Solo il 10% di chi ha un salario più basso ritrova ogni mese in busta paga meno di 3’848 franchi, mentre il 10% di quelli meglio remunerati ottiene addirittura una paga superiore a 10’538 franchi.

5’823 franchi rappresenta dunque lo stipendio “mediano”, ovvero quella soglia che divide in due: il 50% delle persone guadagna di più, il 50% guadagna meno.

Nonostante la crisi i salari tengono. Rispetto all’indagine precedente effettuata nel 2006, i salari sono cresciuti del 2,6%. Lo 0,6% in meno rispetto all’inflazione, che si è attestata al 3,2%. La contrazione del potere d’acquisto avvertita dalla popolazione è quindi reale, ma è ben inferiore al punto percentuale.

A passarsela meglio restano i dipendenti delle banche (con un salario mediano di 9’127 franchi), quelli impegnati nei settori della ricerca e sviluppo (8’061 franchi) e quelli del settore chimico-farmaceutico (7’774). Sul lato opposto della scala salariale troviamo invece gli impiegati nel settore dei computer e dell’informatica (5’700 franchi), l’industria tessile (5’026 franchi), quella delle calzature (4’259) e i servizi personali (per esempio i parrucchieri, 3’683 al mese).

Secende il numero dei “working poor”. Tra il 2006 e il 2008 il numero di dipendenti con uno stipendio inferiore ai 3’500 franchi lordi per un impiego a tempo pieno è diminuito dello 0,8%, passando dal 6,2 al 5,4% (circa 138’900 persone totali).

Se si considerano anche gli impieghi a tempo parziale la cifra sale a 400’000 persone, che si trovano nello stato definito di “working poor” (ossia in “povertà” pur essendo lavoratori).

Proprio i 3’500 franchi (circa 2’300 euro al mese) sono la cifra che i principali sindacati e alcuni partiti hanno recentemente proposto di inserire nella costituzione svizzera come stipendio minimo obbligatorio per avere una vita dignitosa.

Vita da top manager. Particolarmente felice invece è la situazione dei top manager, la cui busta paga è cresciuta «notevolmente». In generale, nel settore dell’economia, i top manager (ovvero il 10% dei superiori meglio pagati) guadagnano più di 23’492 franchi lordi al mese.

Gli stipendi migliori finiscono ai dirigenti delle banche (58’333, +38,8% rispetto al 2006), a quelli dei servizi finanziari e assicurativi (47’469) e a quelli del settore chimico-farmaceutico (38’073). I dirigenti pagati meno si trovano nei settori alberghiero e della ristorazione (9965) e nell’edilizia (13’585).

Il numero dei dipendenti che beneficiano di bonus è in costante crescita, nel 2008 ha raggiunto il 27,6%. Il valore medio di questi versamenti supplettivi è di circa 1100 franchi mensili, contro i 580 che si ottenevano alla fine degli anni novanta. Anche i bonus più sostanziosi sono versati nel settore finanziario: quasi i tre quarti dei salariati hanno ricevuto in media 45’300 franchi.

E i costi della vita? I dati dell’ufficio statistico confermano le recenti statistiche internazionali sulle città a più alto benessere, secondo le quali in Svizzera si guadagna in media il doppio o il triplio dei paesi confinanti.

Il costo della vita, anche se in diminuzione, è mediamente più alto che negli altri paesi europei, ma in nessun caso è doppio o triplo. Per fare un raffronto affidabile con gli altri paesi basti pensare che i costi tra assicurazioni e imposte varie rappresentano in media circa il 30%/35% del budget totale di una persona, il resto serve per vivere.

L’entrata nell’area Shengen non ha influito negativamente. Secondo Serge Gaillard, capo della Direzione del lavoro alla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), i dipendenti stranieri che occupano gli impieghi più qualificati guadagnano circa 1000 franchi in più dei loro colleghi svizzeri.

Per Gaillard questo significa che la Confederazione importa soprattutto specialisti, che occupano posti per cui sul mercato del lavoro interno non ci sono persone disponibili. A riprova di ciò, per posti poco qualificati, le paghe degli svizzeri sono sistematicamente più elevate di quelle degli stranieri.

Con una punta di sarcasmo, il capo direzione ha anche affermato di attendere con curiosità la prossima statistica prevista per il 2010, in modo da verificare se la crisi si ripercuoterà proporzionalmente sui salari dei top manager.

Tutti al nord. Un interessante fattore di diseguaglianza è costituito infine dalla zona in cui si lavora. Per guadagnare di più conviene lavorare nella regione di Zurigo, nei due cantoni di Basilea, o in Argovia.

Il fanalino di coda per gli stipendi è invece il Ticino, dove si riscontrano i salari più bassi: 8’667 franchi per i posti altamente qualificati e 3’901 per i posti meno qualificati.

Luca Spinelli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Commenta via Facebook!

La tua opinione è importante, rendila pubblica!

  1. elena scrive:

    infermiera ucraina cerca lavoro comme badante,di tanti anni in italia lavoro.inregola con i documeti.seria,lavoratrice

  2. Anonimo scrive:

    salve sono uno dei tanti che sopravvive in italia sono autonomo in edilizia,ma vorrei tornare in svizzera non importa la città l,importante è andarmene con la mia famiglia siamo anche pizzaioli lavoro precedente attività svolta 10 anni. spero che accada,,,,conoscenza anche la lingua tedesca

  3. elvezio bernasconi scrive:

    poveri illusi da un articolo poco serio. pensate davvero che in svizzera piovono monete d’oro, fiumi di miele e prati tappezzati con banconote (ovviamente tutte da traffici illeciti) ?
    a zurigo l’affitto per un appartamento si aggira anche sopra i 3000.- al mese aggiungete cassa malati. assicurazioni auto, targhe ,corrente, contributi sociali, tasse e tutto il resto… poi vediamo se il salario che vi propongono é veramente sufficiente. se inoltre pensate di andare a zurigo senza spiccicare una parola di tedesco allora sarete buoni solo a fare lavori sottopagati. il fatto che tutti gli italiani vogliono venire a tutti i costi a lavorare qui, spinge i salari verso il basso. e poi di pizzerie ne abbiamo già abbastanza e i lavoratori rumeni si accontantano pure della metà. quindi pensateci bene emigrate altrove.

  4. davide scrive:

    Ciao buongiorno e auguri mi chiamo Davide e sono della provincia di Lecce sono un autoriparatore mi occupo di auto ecc da quando avevo dieci anni ho 35 adesso mi occupo sia di meccanica che elettronica mappature ecc ho lavorato prima in una autofficina fiat per 14anni poi un anno in concessionaria opel dopo ho aperto una mia autofficina con il marchio pointservice ma ora vorrei trovare un lavoro in un autofficin in Svizzera giù da noi si lavora male e non riesco a trovare soddisfazioni per le mie capacità ho frequentato anzi frequento tutti i mesi corsi di aggiornamento be ora basta sembra un testamento comunque se qualcuno vorrebbe farmi provare il mio numero e 3484498557 grazie tanto

  5. silvio scrive:

    Elvezio Bernasconi ha pienamente ragione, ho provato sulla mia pelle.

  6. francesca scrive:

    Salve qualcuno sa quanto guadagna in media uno psicologo a Lugano?

  7. vitantonio del re scrive:

    salve mi chiamo DEL RE VITANTONIO residente PRATO nato il 27/03/1978 faccio il piastrellista da 22 anni faccio i pavimenti,rivestimenti,scale marmo e ceramica ed ho molta esperienza per la posa del MOSAICO ,BISAZZA vorrei trasferirmi in svizzera cerco una ditta che mi ussumurebbe

  8. […] recente l’Ufficio Federale di Statistica ha svolto un’approfondita indagine sugli stipendi svizzeri. I risultati confermano che in Svizzera si guadagna mediamente il doppio o il triplo rispetto ai […]

  9. marcello scrive:

    sono un escavatorista con 13 anni di esperienza. Voglio lavorare in trasferta attualmente sono in mobilità

  10. marius scrive:

    ZieCiao!! Ho 26 anni e lavoro come fresatore cnc ,ho una esperienza di 5 anni e mi piacerebbe cambiare paese provare nuove esperienze in SVIZZERA g

  11. teodoro scrive:

    salve sono pizzaiolo cuoco,20 anni di esperienza,campione italiano pizzaioli.cerco contatti telefonici di gestori ristoranti pizzerieitaliane per lavoro.ho studiato in svizzera,da piccolo,avendo i miei genitori -che non ho piu-lavorato alla jeijer le cultre,fabrica di famosi orologi.svizzeri.vorrei tanto ritornare per lavoro.sono volenteroso ,bravo educato,parlo,inglese e francese.non trovo lavoro,adeguato per me qui in italia.ho un curriculum stupendo.ho molte capaita inventive,essendo io a conoscenza di impasto per pizza da successo,e come cuoco sono bravo nella cucina mediterranea.sperando in un vostro aiuto,vi mando i miei sinceri saluti.il mio nm.cell è 342 1953497.grazie,

  12. Ale scrive:

    Io ho appena avuto una proposta come impiegata nel settore turistico, mi sono stati offerti 1100 euro netti al mese x 40 ore settimanali, vi sembra un’offerta dignitosa? Ho 39 anni e 15 anni di esperienza nel settore!

  13. Ale scrive:

    Si tratta di Chiasso e io vivo vicino Milano

  14. […] civile, lì dove funziona tutto e dove (anche da un punto di vista economico) si vive tutti bene. http://www.lanotizia.ch/attualita/inchiesta-quanto-guadagnano-gli-svizzeri/1561 Una nazione dove però lo Stato non offre alcuni servizi di base come l’assistenza sanitaria […]

  15. Sasha scrive:

    Questo messaggio e per quell 10 per cento o anche meno di italiani che disprezzano: A voi italiani che nn fate che parlare male della svizzera vi dico che è ora si smetterla!!! La svizzera da all Italia per aiutarla milioni di franchi all anno, mantiene il 90 per cento del nord Italia perché vengono a lavorare in svizzera! E parlare sull ignoranza non ha senso! La svizzera e ricca da sempre anche prima che i frontalieri venivano a lavorare, e ricca perché tutti pagano le imposte, perché c’è la cultura dell onestà e dal lavoro serio, perché c’è la democrazia diretta migliore al mondo, una confederazione efficientissima, perché la burocrazia, i servizi ecc sono eccellenti! Sapete con i soldi dei evasori fiscali non ci vivono di certo gli svizzeri e nn mantiene di certo in piedi la svizzera! Chiaro che anche la svizzera ha i suoi difetti ma ha sopratutto pregi. Ed è grazie ai milioni di lavoratori onesti precisi e seri svizzeri e anche stranieri che la svizzera e così ricca! I frontalieri hanno fatto sicuramente anche buone cose ma hanno anche abbassato la qualità dei servizi, della burocrazia, dei immobili ecc… E hanno portato disoccupazione solo perché accettano mille duemila franchi in meno di paga. Quindi a voi che volete venire a lavorare in svizzera vi prego di non continuare a insultare e a sputare sul piatto dove mangiate voi e la vostra nazione solo per gelosia, chiedetevi perché perché il resto del mondo ama la svizzera e l apprezza e solo voi disprezzate sempre gli altri paesi specialmente questo! vi prego di non accettare salari troppo bassi solo perché frontalieri ma salari equi.vi prego di impegnarvi nel lavoro per mantenere il livello svizzero. Vi prego di avere rispetto per la Svizzera come la svizzera avrà rispetto per voi! Qui va tutto alla perfezione grazie a un insieme di fattori creati da centinaia di anni dai cittadini di questo paese! A chi viene umile, onesto, volenteroso e con rispetto diamo un caloroso benvenuto e forse all inizio un po’ di fatica ci sarà per il lavoro e per integrarvi ma poi se sarete capaci ad adattarvi e a rispettare il paese andrà tutto a meraviglia e vivrete in uno dei paesi dove si vive meglio. E basta con quell estrema ignoranza di pochi di voi che continuano a insultare nonostante lavorano qui e hanno tutti i benefici che la svizzera offre. Siete un bellissimo popolo e nazione come tutte le altre basta con quel 10-5 per cento che rovina l immagine del vostro bellissimo popolo Con il disprezzo ignorante per gli altri e il razzismo ecc… Il 90 per cento dei italiani sicuramente non è così ma sono delle bravissime persone.

  16. Juan scrive:

    Ciao ! è ottimo è anche la verità, bisogna essere corretti e vivere civilmente.
    anch’Io vorrei avere una opportunità di lavoro in Svizzera se qualcuno mi può dare una mano farei vivere nel mio cuore ringraziandola, cerco lavoro nella edilizia uso macchine movimento terra escavatori pala camion e Gru a torre e gru semovente munito di patenti + di 15 anni di esperienza (excavatorman712@hotmail.com) Grazie.

  17. piero scrive:

    Rispondo a elvezio la gente come te mi fa vomitare se stai tanto male in svizzera perche non emigrò tu ,che hai paura che ti facciano le scarpe sai benissimo quanto siamo furbi i giovani italiani

  18. Cinzia cuppone scrive:

    Sono dipendente poste italiane è possibile passare alle poste svizzere ? Svizzera ticinese ? Quale è lo stipendio? Grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>