Svizzera, arriva il voto via internet

computer_svizzero

Dal 2010 un terzo degli svizzeri all’estero potrà esprimere le proprie preferenze politiche direttamente via internet. Un primo importante passo verso la totale informatizzazione del sistema sociale.

BERNA – Dal 2010 gli Svizzeri all’estero avranno la possibilità di votare per via elettronica. Una vera e propria rivoluzione sociale.

Oltre un terzo dei circa 117 000 Svizzeri all’estero ha il domicilio politico in uno degli otto Cantoni che partecipano all’iniziativa pilota: Friburgo, Soletta, Sciaffusa, San Gallo, Grigioni, Argovia e Turgovia hanno infatti concluso apposite convenzioni di cooperazione con il Cantone di Zurigo, che è il detentore della licenza del sistema di voto elettronico.

Il voto elettronico tramite Internet sarà disponibile già a partire dal 2010. Secondo un comunicato odierno di Berna, per gli svizzeri all’estero tale opzione è particolarmente interessante: succede infatti spesso che le lettere di voto provenienti dall’estero giungono in ritardo agli uffici elettorali.

Con il voto tramite Internet gli Svizzeri all’estero potranno quindi partecipare più facilmente alla vita politica del loro Paese di origine, determinando anche un considerevole risparmio nell’invio del materiale informativo cartaceo ed elettronico.

La legge federale sui diritti politici impegna i Cantoni a rendere possibile agli Svizzeri all’estero il voto tramite Internet. Possono utilizzare il sistema di voto elettronico soltanto gli Svizzeri all’estero domiciliati in uno Stato che ha aderito all’Accordo di Wassenaar (www.wassenaar.org) sull’utilizzazione di software e di altri beni; circa il 90% degli Svizzeri all’estero sono domiciliati in Stati parte a tale Accordo.

I sette Cantoni partner e la Cancelleria federale svilupperanno un’applicazione informatica basata sul sistema di voto elettronico del Cantone di Zurigo. La cooperazione permette ai Cantoni partecipanti di ridurre i costi. Poste le diverse esigenze diverse organizzative dei vari cantoni, le prime sperimentazioni potranno essere avviate in alcuni di essi già a fine 2010. Il sistema sarà disponibile nelle quattro lingue nazionali.

Secondo il comunicato di Berna, la Confederazione ha partecipato finanziariamente ai progetti pilota di voto elettronico tramite Internet dei Cantoni di Ginevra, Neuchâtel e Zurigo. Il progetto costituisce per i Cantoni un primo passo nell’ambito del voto per Internet. Le esperienze raccolte potranno essere messe a frutto per un’eventuale estensione del voto elettronico agli aventi diritto di voto in Svizzera.

Red. Int.
(fonte: admin.ch)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *