Internet nasceva vent’anni fa, a Ginevra.


Festa al CERN di Ginevra per i primi vent’anni del web moderno. Si conferma la centralità tecnologica della Svizzera in ambito europeo.

GINEVRA – Il World Wide Web – chiamato più familiarmente “Web” – ha festeggiato oggi al CERN di Ginevra il suo ventesimo compleanno, nell’ambito di una cerimonia cui ha partecipato il suo inventore Tim Berners-Lee, ex operatore del Centro europeo di ricerche nucleari.

Il 13 marzo 1989, il ricercatore sottoponeva al suo superiore Mike Sendall un progetto riguardante un nuovo sistema di gestione dell’informazione, volto a mettere in rete gli scienziati del centro ginevrino e i loro colleghi nel mondo intero. “Un po’ vago, ma promettente” annotò Sendall sul documento, autorizzando Berners-Lee a proseguire i lavori. Nel settembre 1990, il ricercatore ricevette un computer NeXT Cube, col quale nel dicembre successivo sviluppò il Web.

Se il Web non ha più nulla a che vedere con il sistema d’informazione – che all’epoca della sua nascita collegava soltanto un piccolo gruppo di computer del centro di ricerche – “le sue radici saranno per sempre legate al CERN”, ha dichiarato Berners-Lee nell’ambito della cerimonia odierna, durante la quale il britannico ha effettuato una dimostrazione con il browser originale.

“Lo spirito creativo che ha permesso a Tim Berners-Lee d’inventare il Web è ancora vivo al CERN”, ha assicurato da parte sua il direttore generale del Laboratorio, Rolf Heuer. Il Web è senz’alcun dubbio la ricaduta tecnologica più conosciuta del CERN – ha rilevato – ma le tecnologie messe a punto dal Laboratorio trovano applicazioni concrete in numerosi altri campi.

Red. Int. (ATS)

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Commenta via Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *