Il ponte più lungo delle Alpi è in Svizzera

trift

Inaugurato nell’Oberland bernese il più lungo ponte sospeso di tutte le Alpi. Una nuova attrazione turistica per la zona. Sul lago Trift, in Svizzera, si staglia il ponte pedonale sospeso più lungo dell’intero arco alpino. (foto L. Gridinoc)

MEIRINGEN – Un nuovo ponte sospeso, il più lungo di tutte le Alpi: 170 metri di corde d’acciaio e ferro per un colpo d’occhio impressionante.

Questi i dati del ponte appena inaugurato sul Trift, lago incastonato innanzi allo splendido ghiacciaio omonimo dell’Oberland bernese, in Svizzera. 230 000 euro il costo di tutta l’installazione, conclusa giusto in occasione dell’apertura della stagione turistica

A qualche chilometro dalla nota diga del Grimsel e dalle appassionanti strade tortuose, meta ogni anno di motociclisti in cerca d’avventura, il nuovo ponte pedonale sfida la gravità e punta a diventare una delle più importanti attrazioni turistiche della zona. Una sottile lingua di metallo che collega due impervi versanti montuosi, con un imponente canalone di ghiaccio e acqua sullo sfondo.

Per raggiungerlo è necessario un viaggetto in teleferica e poi un’ora e mezza di cammino fino al lago. Da lì si sale fino al ponte che domina la gola, profonda più di 70 metri, davanti alla quale si staglia il ghiacciaio del Trift (1.870m). Una volta superato il ponte si può tornare indietro alla teleferica oppure, per gli escursionisti più indomiti, raggiungere Guttanen con altre sei ore e mezza di scarpinata.

La struttura precedente risalente al 2004, raccontano i responsabili dell’Oberhasli che hanno finanziato il progetto, era stata pensata per soli alpinisti, poiché troppo esposta al vento del foehn e poco protetta, a tratti rischiosa.

Contro ogni aspettativa, dal 2004 il ponte sul ghiacciaio era subito diventato un’importante attrazione turistica, capace di portare nella zona più di 20.000 visitatori l’anno. Alpinisti, scalatori, ma anche semplici appassionati di montagna. La nuova struttura punta quindi ad accogliere i vecchi estimatori ma sopratuttto a superare i già ottimi risultati precedenti, ampliando la fascia di potenziali interessati.

Sul portale turistico dedicato, in sola lingua tedesca, sono pubblicate altre immagini e video dell’opera appena inaugurata. Il ponte è visibile anche attraverso le mappe satellitari di Google sulle quali, facendo attenzione, è possibile anche seguire l’intero percorso del sentiero.

Luca Spinelli

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Commenta via Facebook!

La tua opinione è importante, rendila pubblica!

  1. Daniela Rosset scrive:

    Chiedo gentilmente, per pura curiosità, chi ha progettato il ponte sul ghiacciaio.

    Ringraziando anticipatamente,
    Daniela Rosset

  2. Redazione scrive:

    Cara Daniela,

    tutti i dati tecnici e di progetto del nuovo ponte (2009) li puoi trovare all’indirizzo

    http://www.trift.ch/bruecke2009/daten.php

    sullo stesso sito – colonna di sinistra – puoi trovare i dati relativi al primo ponte (2004).

    Ciao,
    Redazione

  3. Pio Pistolesi scrive:

    Sono rimasto affascinato dal progetto ma soprattutto dall’idea perchè se non vi è idea non esiste progetto.
    Pensare, progettare e realizzare una tale opera è frutto di intuizione, è cambiamento e rendere il territorrio interessante, è richiamo, è creare movimento e dove c’è movimento c’è economia.

  4. […] Il ponte più lungo delle Alpi è in Svizz […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *